Email Marketing: 7 consigli per migliorare la tua strategia

6 minuti   Digital Strategy, Marketing Automation

Email Marketing: 7 consigli per migliorare la tua strategia

Le mail non servono più? L’email marketing non funziona?
Ogni giorno ascoltiamo domande simili da clienti e professionisti.

Se usate correttamente le mail sono un potentissimo strumento di contatto con l’utente. In questo articolo vediamo insieme come utilizzarle in maniera efficace e 7 consigli pratici per migliorare la tua strategia di email marketing.

Email marketing: perché utilizzarlo?

L’email Marketing è uno degli strumenti principali che qualsiasi strategia di marketing online dovrebbe utilizzare.

Anche se, soprattutto nell’ultimo periodo, sentiamo sempre più spesso che l’email Marketing è superato, ti assicuro che si tratta di uno strumento potentissimo. Questo perché ti permette di ingaggiare, segmentare, creare una relazione con la tua audience per portarla poi alla conversione.

Sempre a patto che venga utilizzato nel modo corretto (con una strategia di email marketing).

Nel tempo, i tassi di apertura si sono progressivamente abbassati e sono inferiori rispetto ad altri canali di comunicazione, come ad esempio i chatbot. 

La nostra caselle di posta elettronica è sempre più piena di email e sono veramente poche quelle che ci interessa davvero leggere.

7 Consigli per migliorare il tuo Email Marketing

Ma è anche vero che le email sono il mezzo più economico che abbiamo per contattare la nostra audience. Il segreto ovviamente è farlo bene!

Proprio per questo motivo, ora ti spiegherò come fare affinché le tue email siano:
  • perfette per essere aperte dalla tua audience;
  • ideali per essere lette e non gettate direttamente nel cestino.
7 Consigli per migliorare il tuo Email Marketing

7 consigli per migliorare il tuo email Marketing!

01.Parti da una strategia

Nessun azione e per nessun business dovrebbe essere fatta senza avere una solida strategia alla base.

Senza una strategia rischiamo di perdere tempo e soldi. Soprattutto in un momento in cui l’attenzione degli utenti è sempre più bassa, dobbiamo sfruttare ogni occasione che abbiamo per dare valore e farlo nel momento giusto.

Questa strategia si può riassumere in:
  • portare traffico di qualità;
  • dare valore agli utenti;
  • segmentare, programmare e reingaggiare.

Portare traffico di qualità significa portare dentro ai nostri flussi un’audience interessata ai nostri contenuti, che leggerà e interagirà con il nostro brand. Non importa infatti che la nostra lista di contatti sia numerosa, l’importante è che sia di qualità, interessata ai nostri contenuti e che, con il tempo, possa convertire.

Dare valore agli utenti ci permette di costruire una relazione con la nostra audience così da guadagnarci un pezzettino nella loro memoria quando dovranno effettuare il prossimo acquisto.

Gli strumenti che abbiamo a disposizione per le nostre campagne di email marketing, sono numerosissimi. La cosa fantastica è che sono praticamente integrabili con qualsiasi piattaforma su cui abbiamo costruito il nostro sito web.

Cosa vuol dire questo?

Che noi possiamo conoscere esattamente il percorso che hanno fatto i nostri utenti:

  • se hanno effettuato un acquisto;
  • se non ne hanno mai fatti;
  • se ne hanno fatti molti;
  • se hanno visitato determinate pagine web.

Conoscere tutto questo della nostra audience ci permette di segmentarla.

Segmentarla ci permette di programmare esattamente il prossimo contenuto che vogliamo riceva, ma soprattutto ci permette di convertirla e riconvertirla, praticamente a costo zero.

Ricorda, il segreto per un buon email marketing è dare il messaggio giusto nel momento giusto e alla persona giusta.

02.Parti dalla Lead Generation

Per poter vendere il nostro prodotto o servizio è necessario avere lead in target, così da poter trasformare i potenziali clienti in clienti. Per portare utenti di qualità nella nostra lista email è importante strutturare una ottima strategia di lead generation. Se vuoi approfondire come portare contatti in target dentro la tua lista email vedi il webinar ONAIR sulla Lead Generation.

03.Segmenta gli utenti

I punti di  ingresso della nostra lista contatti possono (devono) essere numerosi. E non si può parlare a tutti gli utenti allo stesso modo, come abbiamo già detto. Il segreto per convertire i lead in clienti è quello di dargli il messaggio giusto, al momento giusto. Segmentare ti permette di fare esattamente questo e non farti sparare nel mucchio.

Per farlo, i vari tool di email marketing ci mettono a disposizione due strumenti fondamentali, come:

  • Le liste. Utilizzale per raggruppare le persone interessate ad un determinato argomento.
  • I tag. Sono “etichette” che diamo agli utenti che compiono una determinata azione, indipendente dalla lista in cui si trovano.
Facciamo un esempio.

In questo caso stiamo vendendo un corso online. Gli utenti sono divisi in varie liste:

  • Gli studenti;
  • I non studenti.
Un metodo efficace per migliore il tuo email marketing è segmentare gli utenti

Se io volessi mandare una comunicazione solamente agli studenti del corso, potrei farlo selezionando solo quella lista.

SE INVECE:

Volessi proporre un contenuto, come ad esempio un webinar, ad entrambe le liste, come faccio a segmentare gli utenti? Potrei avere infatti la necessità di mostrarlo sia agli studenti che ai non studenti. Per farlo mi basterà aggiungere un tag a chi si sarà iscritto, come ad esempio “Iscritto webinar”.

Nell’esempio della foto, il tag viene aggiunto direttamente da WebinarJam, il tool che utilizziamo per i webinar. Gli utenti vengono segmentati in base alle azioni che compiono con il webinar.

Un metodo efficace per migliore il tuo email marketing è segmentare gli utenti

Questo sarà utile per la prossima edizione del webinar. Non voglio infatti che chi si è già iscritto una volta, riceva nuovamente una email su questo argomento. Potrei annoiarlo. Per fare questo, mi basterà escluderlo dai contatti che riceveranno quella email selezionando semplicemente il tag “Iscritto webinar”. E questo potrò farlo indipendentemente che essi siano studenti del mio corso o che ancora non lo siano.

Un metodo efficace per migliore il tuo email marketing è creare segmenti

#Tips. Usa più tag possibili, cerca di segmentare il più possibile le azioni della tua audience, questo ti permetterà di inviare comunicazioni il più coerenti possibile con la tua audience.

04.Contenuti di valore

La brutta fama che si è guadagnato nell’ultimo periodo l’email Marketing è dovuta soprattutto alle numerose azioni di spam che vengono fatte nelle nostre caselle email.

Fortunatamente le caselle di posta elettronica stanno cercando di arginare il più possibile questo fenomeno, che però purtroppo è ancora molto presente.

Come facciamo a far sì che le nostre email vengano aperte, consumate e portino i nostri lead a convertire? Dando valore.

E per dare valore devo dare contenuti interessanti per la mia audience.

Ogni volta che riusciamo a catturare l’attenzione del nostro lead, facendogli aprire una nostra email, abbiamo l’occasione di farlo convertire: non sprechiamola!

L’unico modo per avere successo e creare campagne che convertono è strutturarle cercando di dare più valore possibile alla nostra audience, senza annoiarla.

Metti SEMPRE l’utente al centro del tuo contenuto.

05.Scrivi per l’utente

Uno degli sbagli più comuni e da evitare è di scrivere contenuti autoreferenziali.

Al centro del tuo contenuto deve esserci l’utente e il problema che puoi risolvergli con il tuo prodotto o servizio.

Quando scrivi pensa a ciò che può essere utile per l’utente, scrivi cercando di risolvergli un problema. Vedrai che alla fine lui penserà a te per risolverlo.

Cerca di catturare la sua attenzione. Scrivi le tue email basandoti sulla tecnica AIDA: attention, interest, desire, action.

Il tuo copy dovrà essere strutturato in 4 parti:
  • Attention. Attenzione. Nella prima parte del tuo copy cerca di attirare l’attenzione dell’utente.
  • Interest. Interesse. Dopo aver catturato l’attenzione dell’utente dobbiamo mantenerla alta per fargli venire curiosità e voglia di consumare il nostro contenuto.
  • Desire. Desiderio. E’ questo il punto in cui l’utente deciderà se il nostro prodotto o servizio fa al caso suo e se lo vorrà acquistare.
  • Action. Azione. In questa ultima fase dobbiamo portare l’utente a compiere l’azione che vogliamo. Inserisci una call to action chiara e coerente con il copy che hai appena scritto.

Approfondisci le tecniche di copywriting con il webinar ONAIR sui copy.

06.L’oggetto della tua email deciderà se questa verrà letta o spostata nel cestino

Abbiamo poco tempo, o meglio pochi caratteri, per catturare l’attenzione del nostro contatto per convincerlo ad aprire l’email che abbiamo inviato. Dobbiamo assolutamente creare un oggetto che catturi immediatamente l’attenzione.

Per farlo possiamo utilizzare diverse leve: scarsità, curiosità, benefit, riprova sociale.

L’oggetto della tua email deciderà se questa verrà letta o spostata nel cestino

#tips. Ogni tanto personalizza l’oggetto della tua email usando il nome dell’utente, usa le emoticon, insomma tutto quello che possa portare il lead ad aprire la tua email.

07.Survey

Proponi questionari alla tua audience. Questo ti può essere utile per diversi motivi:

  • Ti permetterà di capire se i contenuti che proponi sono di valore.
  • Ti farà comprendere il livello di soddisfazione della tua audience.
  • Potrai farti dire esattamente dalla tua audience se c’è qualcosa da migliorare.
  • Potrai capire le preferenze dei tuoi utenti e segmentarli ulteriormente.

Ricevere risposte ad un questionario non è mai scontato, le persone hanno poco tempo. Cerca di invogliarle a partecipare dandogli qualcosa di allettante in cambio. Prova a dare in cambio uno sconto sul prossimo acquisto.

E tu utilizzi l’email marketing per il tuo brand? Proponi mai delle survey? Segmenti la tua audience? Quali sono secondo te le azioni fondamentali in una strategia di email marketing?

Scritto da:
Daniela Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2021 © LOOP Agency Loop srl, Viale Mazzini 134A, 00195 Roma - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign