Come usare Chatgpt per Facebook Ads

10 minuti   Facebook Ads

By Francesco Agostinis

Come usare Chatgpt per Facebook Ads

Di cosa parleremo oggi

In questo articolo vedremo assieme di approfondire le opportunità che offre Chat Gpt per Facebook Ads / Meta Ads sia dal punto di vista pratico che creativo. In particolare andremo a vedere:

  • Cos’è ChatGPT
  • Perchè ChatGPT può essere utilizzato per migliorare le Facebook Ads di brand e aziende locali
  • Quali sono gli utilizzi principali che possiamo farne per migliorare le nostre Facebook Ads
  • Quali sono le domande più comuni

Questo lunghissimo articolo è frutto di ore di lavoro, di studio e di applicazione. Se lo riterrai utile, condividilo con i tuoi amici e colleghi e magari facci qualche storia taggandomi, se ti va. Non chiedo molto, ma mi pare giusto che chi sfrutta o utilizza il lavoro altrui ne sia in qualche modo riconoscente. Alla fine dell’articolo, poi, troverai una bella lista di fonti utili per approfondire il tema.

Disclaimer: se non riesci ad accedere al tool, clicca su Get Notified e attendi. Solitamente in tempi brevi riceverai il tuo invito

Che cos’è ChatGpt

Il Chat GPT è un’intelligenza artificiale sviluppata da OpenAI che consente di creare contenuti di testo naturali e coerenti in modo automatico.

In questo momento è gratuita ed accessibile sia in Italiano che in Inglese.

Il suo motore si chiama GPT.

Si tratta di un modello di linguaggio generativo sviluppato da OpenAI, utilizzabile, tra le altre cose per chat e conversazioni.

Infatti GPT può essere utilizzato per generare testi di diversi tipi e stili come anche per impostare e gestire chatbot che capaci di comunicare in modo abbastanza naturale con gli esseri umani.

Inoltre, può anche essere utilizzato per altri scopi, come ad esempio la scrittura di articoli o la creazione di quiz o la creazione di prompt.

ChatGPT si basa su richieste (Prompt) che possiamo creare a nostro piacimento e a seconda delle nostre esigenze.

Come utilizzare Chatgpt per migliorare le nostre Facebook Ads

Gli utilizzi che possiamo fare di ChatGPT per migliorare le nostre Facebook ads o Meta Ads sono molteplici.

Lo strumento, come detto, è estremamente versatile ed efficace se adeguatamente gestito e quindi il limite è più legato alle nostre esigenze che alle potenzialità dello stesso.

In particolare, vedremo come:

  • Creare copy migliori
  • Fare ricerche di mercato (trovare competitors etc)
  • Creare script per video di UGC

Lo faremo usando Fler come esempio.

Fler è un brand di Rasoi inclusivi in abbonamento. Vende rasoi, creme depilatorie e altri prodotti beauty per il benessere della pelle.

Ha un target principalmente incentrato nella fascia d’età 18-45, ha un design innovativo e molto ben curato, è molto ben recensito online e offline ed è distribuito in tutta Europa.


Come creare copy per Facebook Ads con Chat GPT

Chatgpt può essere uno strumento molto utile per il copywriting delle nostre Facebook Ads.

Partiamo dalla creazione di un Prompt iniziale, così da contestualizzare le azioni e le richieste successive.

Il prompt è fondamentale per dare tutti i dettagli che servono all’AI come base per creare ciò che le chiediamo.

Voglio che tu agisca come inserzionista. Dovrai creare una Facebook ads per promuovere Fler. Fler è un brand di Rasoi inclusivi in abbonamento. Vende rasoi, creme depilatorie e altri prodotti beauty per il benessere della pelle. Ha un target 18-45.

Adesso partiamo con le richieste:

Troviamo 5 angle e facciamo scrivere un body per il nostro copy

Iniziamo dall’identificare 5 possibili angoli di comunicazioni che saranno la prima bozza di un possibile “body” della nostra inserzione. Qui sotto un prompt per farlo.

Ora trova 5 angle e scrivi 1 body text per ognuno

Troviamo delle headline adatte al prodotto

Dopo aver definito degli angle, adesso proviamo a chiedere a Chatgpt di costruire delle Headline per le nostre Ads. Chiediamo che siano di 50 caratteri circa, in modo da non essere troppo lunghe.

Trova 1 headline di 50 caratteri per ogni angle

Miglioriamo il copy aggiungendo dettagli

A questo punto potrebbero venirci in mente modi per migliorare il copy, per esempio aggiungendo delle informazioni che non avevamo menzionato prima.

Integriamo queste informazioni con questo prompt.

Migliora il copy, aggiungendo che il prodotto è amato da più di 3000 donne in Italia

Troviamo hook alternativi

Un hook serve appunto a catturare l’attenzione dell’utente dalle prime parole della nostra inserzione o nel caso di un video, dai primi secondi di visualizzazione.

Chiediamo a Chatgpt di scriverci degli hook.

Trova 5 hook alternativi e scrivi i relativi body text di massimo 100 caratteri

Cambiamo il tone of voice. Diventiamo più persuasivi

Il “tone of voice” è un altro fattore utile da sperimentare, ed è importante definirlo anche quando si usa chatgpt per Facebook Ads.

In questo caso chiediamo che il copy sia più persuasivo.

Riscrivi il testo. Cambiando il tone of voice e rendilo più persuasivo.

Creiamo delle varianti

Se ci piace l’output, possiamo iniziare a creare delle varianti per migliorarlo ulteriormente e magari creare dei possibili test da lanciare su Ads Manager.

Crea 4 varianti del testo precedente

Creiamo dei copy per il retargeting

Ora che abbiamo un po’ di spunti per la parte di upper funnel, iniziamo a lavorare anche su qualche copy più adatto ad un pubblico di retargeting. In questo caso chiediamo a Chatgpt di utilizzare la social proof.

Scrivimi un copy di retargeting per Fler di 120 caratteri con body e headline e incentra il copy sulla social proof

Troviamo degli interessi da testare su Facebook Ads con ChatGPT

Chatgpt può aiutarci anche in fase di targeting fornendoci una serie di interessi utilizzabili sulla piattaforma di Ads Manager.

Quali sono i migliori interessi Facebook ads per targettizzare un prodotto X?

(come vedi puoi anche farne trovare di simili da testare)

Come vedi, in pochi istanti avrai a disposizioni diverse varianti di copy, che potrai ottimizzare e poi semplicemente copiare e incollare.

IMPORTANTE: assicurati che l’AI non “inventi” qualcosa. Non sempre quello che scrive è perfettamente attinente a quanto gli chiedi, è pur sempre una macchina. 

Qui un’altra serie di prompt che ti potrebbero essere utili:

  • Dividi il testo in paragrafi
  • Riassumi il testo in massimo X caratteri
  • Trova headline alternative per questo testo

(il testo non è completo, ma non è importante, era solo un esempio)

Insomma, le possibilità sono davvero infinite. 

Se vuoi altri spunti utili per le tue Facebook Ads, iscriviti a questa Newsletter Settimanale: https://loopsrl.agency/creative-lab/ 

Come fare un’analisi di mercato con ChatGPT

Passiamo alla seconda parte di questo lunghissimo articolo.

Anche qui le opzioni sono davvero interessanti e praticamente infinite.

In particolare, se siamo in fase iniziale e vogliamo contestualizzare un mercato, capirne i player principali e crearci un elenco sotto forma di tabella dei loro asset online, questo è quello che consiglio di fare.

Estraiamo i 10 brand principali (o un elenco di brand) operanti su un singolo mercato

Anche qui il prompt definisce il contesto: “Agisci come un ricercatore di mercato”. Chiediamo di elencare dei competitor (se vogliamo definirli così) e i link ai loro asset sul web.

Agisci come un ricercatore di mercato. Scrivi una lista dei 10 principali marchi di XX e includi l'URL del loro sito web, l'url di instagram, l'url di facebook e l'url di tikto

Troviamo la USP per ogni brand

Per ogni competitor, chiediamo di darci la Unique Selling Proposition in modo da contestualizzare la loro comunicazione.

Elenca qual è la Unique selling proposition di ogni marchio

Raggruppiamo i dati in una tabella

Per rendere il tutto più leggibile possiamo chiedere a Chatgpt di raggruppare il tutto in una tabella che possiamo poi incollare su un google sheet.

Raggruppa i dati precedenti in una tabella

Il resto della tabella ve la risparmio, non serve direi. 

Troviamo le Reason to buy per un prodotto

Perchè le persone comprano il nostro prodotto? Per indagare su questo aspetto, ecco un prompt molto utile.

Elenca una lista delle 5 principali Reason To buy per un prodotto "x"

Anche qui le variabili sono davvero tante e possiamo per ogni casistica chiedere a ChatGpt di ripetere le azioni che gli abbiamo chiesto tramite prompt dando risultati differenti, usando prompt come:

  • Trova N ulteriori reason to buy / angle
  • Trova Y differenti angle incentrati su questo aspetto

(qui non ti metto lo screenshot, dovresti già aver capito il meccanismo.

Se hai dubbi, scrivimi un Dm qui https://www.instagram.com/franzagos/

Creare script per video di UGC

Ultimo utilizzo per ChatGPT in questo lunghissimo articolo.

Ci faremo supportare nella creazione e ottimizzazione di script video (o brief) per User Generated Content o comunque prodotti.

Come sempre vedremo prima l’obiettivo, poi il relativo Prompt

  • Indichiamo il contesto
Agisci come un tik toker. Il brand in questione si chiama Fler. Fler è un brand di Rasoi inclusivi in abbonamento. Vende rasoi, creme depilatorie e altri prodotti beauty per il benessere della pelle. Ha un target 18-45

  • Indichiamo l’azione che desideriamo

Crea uno script per un video Tik Tok virale di 30 secondi. Dividi il testo in paragrafi.

Cambiamo l’Hook così da poter generare dei thumbnail diversi. Proviamo con il classico “Tik Tok made me buy it”

Come abbiamo visto sulla sezione a tema copywriting di questo articolo, anche qui possiamo chiedere a Chatgpt di lavorare sull’Hook, anche imponendo noi quale utilizzare.

Ecco un esempio di prompt:

Cambia l'hook dello script, usando "Tik Tok made me buy it!”

Crea una variante con 2 personaggi. Madre e Figlia

Crea una variante dello script, usando 2 personaggi (Madre e Figlia)

Scrivilo come se fosse un copione di un film

Riscrivi il testo in paragrafi come se fosse un copione di un film

Come vedi, a questo punto di basterà trovare gli attori e fargli registrare le varie scene e montarle (si, lo so, è cringe, ma è un esempio dai!)



Ovviamente questo è un esempio estremamente semplice, è possibile ottimizzarlo, facendogli cambiare il tono di voce, il focus della conversazione e tutto quello che abbiamo visto in precedenza o che ti può servire. 

Quali sono le domande più comuni su ChatGPT

Bene, siamo arrivati all’ultimo punto di questo lungo articolo.

Vediamo quindi alcune delle domande più comuni su ChatGPT che ho trovato sul web, alle quali darò la mia risposta e interpretazione.

ChatGPT sostituirà i copywriter?

No, non credo li sostituirà. Sebbene sia in grado di scrivere copy estremamente interessanti, come ad esempio lunghi articoli di blog anche ottimizzati in ottica seo, questa è e rimarrà sempre una macchina.
Scrivere in una lingua non è solo mettere in fila parole di senso compiuto, ma anche avere una certa esperienza sul tema (non solo conoscenza empirica) e quindi l’uomo almeno per il momento avrà sempre la meglio, soprattutto se imparerà ad usare la macchina al meglio.

Creare, ottimizzare, migliorare i propri testi con l’AI sarà sempre più avvincente e quindi non serve andare in ansia, ma solo godersi lo spettacolo cercando di parteciparvi.

ChatGPT può essere una minaccia per gli advertiser?

No, da sempre l’AI e il Machine Learning sono amici degli advertiser. Migliorano la distribuzione della pubblicità e la loro efficacia e, nel caso specifico dell’AI per come l’abbiamo vista oggi questa non è altro che una buona soluzione a supporto di quello che è il lavoro quotidiano, capace di migliorarlo e velocizzarlo. 

ChatGPT va bene per tutti i tipi di business?

Dipende. Più si va nello specifico, almeno per ora, più la chat perde efficacia. Tuttavia, non escludo che in futuro possa migliorare, magari integrando dati online (come promesso e in lavorazione da pare di Microsoft)

Ottimo, siamo arrivati alla fine.

Ti faccio un po’ di domande:

  • Tu che ne pensi?
  • Lo stai usando?
  • Inizierai?

Parliamone nei commenti.

Conclusione e note dell’autore

Cosa ne penso io (Francesco Agostinis) di ChatGPT.

  • Il tool è potentissimo
  • Il tool è utilissimo
  • Il tool non è sufficiente, senza competenze si spreca tempo e denaro
  • Il tool ha delle potenzialità enormi
  • La fantasia è la vera leva. Divertiti e sperimenta.

Scritto da:
Francesco Agostinis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2023 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign