Ottimizzare le tue Facebook Ads costruendo Buyer Personas

4 minuti   Facebook Ads

By Giovanni Davalli

Ottimizzare le tue Facebook Ads costruendo Buyer Personas

Quando, come advertiser, dobbiamo iniziare a pianificare come lanciare le nostre campagne Facebook o, in un secondo momento, come ottimizzarle, è sempre molto importante tenere a mente le nostre buyer personas di riferimento, ovvero gli avatar dei nostri clienti.

Prendere decisioni in base alle nostre buyer personas ci permette di limitare i rischi e di rimanere sempre coerenti con i desideri e i bisogni del nostro target e di, conseguenza, compiere decisioni efficaci.

In questo articolo andremo a vedere come costruire le nostre buyer personas e come utilizzarle per ottimizzare le nostre campagne Facebook ads.

Definire le buyer personas online

Ogni brand ha diverse buyer personas e tipologie diverse di utenti di riferimento. Basti pensare al fatto che persone diverse acquistino in maniera diversa, seguendo percorsi diversi per motivi diversi.

Ogni buyer personas, o almeno le più rilevanti, vanno identificate, studiate e tenute a mente durante ogni processo decisionale di marketing.

Le buyer personas sono quindi rappresentazioni semi-reali del tuo cliente basate su dati, interviste e un processo di raccolta informazioni. Una corretta buyer persona è una definizione del tuo cliente ideale in maniera tale che sembri che si stia parlando di una persona specifica.

Per definire questi archetipi di clienti ideali è necessario raccogliere le seguente informazioni relative al tuo target di riferimento:

  1. Dati anagrafici e demografici (età, sesso, professione, percorso di studi, nazionalità);
  2. Caratteristiche comportamentali (dove e come si informa, quali canali di contatto predilige, su quali social è attiva, livello di digitalizzazione);
  3. Obiettivi e sfide personali e professionali;
  4. Contesto aziendale all’interno del quale opera.

Tramite queste informazioni si può arrivare a costruire, potenzialmente, un numero molto elevato di buyer personas. Ma è importante avere una consapevolezza tale da permetterci di capire quali siano quelle 2-3 categorie di utenti più influenti e significativi per il nostro business e riuscire a prioritizzarli.

Per costruire in maniera pratica le vostre buyer personas dovrete partire dai dati che già avete a disposizione circa i vostri clienti, un’analisi dei competitor e un pò di immaginazione.

Tramite una prima analisi dei dati a vostra disposizione e dei vostri competitors, in particolare analizzando le recensioni che lasciano i loro clienti, i dubbi , le domande e, se ce ne sono, videorecensioni o contenuti creati dagli utenti con i prodotti dei vostri competitors, riuscirete a raccogliere informazioni e dati circa i 4 punti sopra menzionati.

Una volta trovati davanti i primi dati raccolti, entrerà in gioco la vostra immaginazione per la realizzazione di archetipi il più umani e realistici possibile e  aver ben chiaro chi è il vostro target e quali sono i pattern comportamentali dei vostri utenti di riferimento.

Come ottimizzare le vostre Facebook ads tramite le buyer personas?

Mentre vi troverete nel processo di definizione delle vostre buyer personas, vi renderete conto della limpidità mentale e delle conoscenze che state ottenendo circa il vostro target di riferimento, piano piano vi sarà sempre tutto più chiaro e spontaneo.

Una volta che conoscerete l’età demografica, il sesso e gli interessi dei vostri clienti ideali, qualsiasi scelta di targetizzazione nelle vostre campagne Facebook ads diventerà molto più sensata, efficace e precisa.

Allo stesso tempo, una volta che conoscerete i desideri, dubbi e bisogni del vostro target, diventerà molto più semplice per voi impostare una strategia comunicativa a livello di inserzioni che possa essere il più efficace e coerente con i vostri utenti.

Ogni scelta strategica e tecnica dentro l’ads manager sarà una pura riflessione della customer journey dei vostri clienti e ciò migliorerà nettamente la profittabilità, il posizionamento e la reputazione del vostro brand poiché gli utenti si sentiranno sempre più in linea con voi.

Come ottimizzare le vostre campagne tramite le buyer personas: esempio pratico

Una delle aziende che sfrutta le buyer personas al meglio per ottimizzare le proprie campagne Facebook ads è N26, un’azienda Fintech che offre conti bancari digitali.

I maggiori fruitori dei servizi di N26 sono persone che vogliono avere a disposizione dei conti bancari con una maggiore flessibilità e velocità rispetto ad un normale servizio erogato da una banca e in questa cerchia rientrano utenti (buyer personas) molto diversi tra di loro: freelancer, viaggiatori o perfino stranieri che vivono in Italia.

N26 è estremamente consapevole delle profonde differenze tra i suoi utenti di riferimento e, per tanto, riesce a sfruttarle in maniera efficace per creare dei percorsi diversi con tipologie e ganci di comunicazione diversi a seconda dei diversi utenti:

  1. Ecco un’inserzione per il target “viaggiatori”
Come ottimizzare le vostre campagne tramite le buyer personas: esempio pratico

E’ immediatamente chiaro come questa inserzione sia altamente personalizzata per il segmento di fruitori del servizio di N26 che lo utilizzano per necessità di viaggio.

  • Ecco un’inserzione per il target “Freelancer”
Come ottimizzare le vostre campagne tramite le buyer personas: esempio pratico

In questo caso vengono invece utilizzati i dubbi e le perplessità che affliggono maggiormente il segmento di utenti di N26 che utilizzano il servizio per esigenze lavorative.

  • Ecco un’inserzione per il target “Stranieri che vivono in Italia”
Come ottimizzare le vostre campagne tramite le buyer personas: esempio pratico

Questi 3 diversi casi sono la perfetta riflessione di come ogni buyer persona, se rilevante ed importante per il business, dovrebbe essere declinata a specifiche tipologie di comunicazione visuale (creatività) e di copies.

Un’altra attività molto interessante portata avanti da N26 è che le diverse inserzioni, per i diversi target, indirizzano a diverse landing page sempre personalizzate per il tipo di utente che vi atterrerà, in questo modo vengono creati veri e propri percorsi personalizzati in base alle diverse buyer personas, che iniziano su Facebook e continuano nella landing page, in maniera tale da massimizzare l’efficacia delle attività di marketing tramite un percorso ad hoc.

A livello di scelta di audience (in gruppi di inserzioni) le diverse inserzioni che condurranno a diverse landing page saranno poi targettizzate a diversi interessi/audience affini con le buyer personas:

  • Le ads per viaggiatori lavoreranno su interessi relativi ai viaggi;
  • Le ads per i freelancer lavoreranno su interessi relativi al business;
  • Le ads per stranieri residenti in Italiani lavoreranno su utenti che risiedono in Italia e non parlano italiano.

In questo modo viene ottimizzato non solo il messaggio delle inserzioni, ma anche la scelta del target su Facebook.

Conclusione

A questo punto dovreste essere in grado di definire quali sono le vostre buyer personas principali e come ottimizzare e massimizzare il budget che andrete ad allocare in campagne Facebook ads tramite scelte strategiche basate sulla vostra consapevolezza del target e una più precisa comunicazione e targetizzazione.

Scritto da:
Giovanni Davalli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2021 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign