5 errori da non fare quando sei freelance o agenzia

7 min   Hidden

By Francesco Agostinis

5 errori da non fare quando sei freelance o agenzia

Di cosa parleremo oggi

In questo breve articolo ho raccolto 5 consigli che penso vi possano tornare utili se siete appunto Freelance o piccole agenzie. Anche per attirare i giusti clienti, vediamoli insieme!

Non preoccuparti del mercato, preoccupati di cosa sai fare tu

Leggo spesso frasi come “ci sono i cuggini che ci rovinano il mercato con tariffe fasulle”. Ecco, sta frase è sbagliata, inutile e non risolve nulla di concreto.
Per far si che però questi millantatori non diventino un problema per voi, dovete migliorare sia le vostre competenze che il modo di porvi sul mercato, creando valore e opportunità ai clienti, che a quel punto si dimenticheranno del prezzo.

Attira i clienti, non cercarli

Se passi il tuo tempo a fare telefonate per trovare clienti, sei inefficiente (oltre che inefficace) e finirai con il lavorare per wannabe, non per clienti seri e preparati.
Se invece inizierai a portare valore a chi ti segue, vedrai che attirerai clienti migliori.
Per farvi un’esempio: 2h a scrivere un caso studio dettagliato valgono 10volte le 2h spese a fare telefonate e vi stressano anche meno.
Perchè lo dico? Semplice, perchè ho fatto il venditore per un po’ e so che vuol dire fare 20/30 chiamate al giorno con chi non ti vuol sentir parlare.

Scegli con chi lavorare, la maggior parte dei potenziali clienti fanno schifo (o non sono adatti a te)

Se non lo fai, rischi di utilizzare il tempo in modo non profittevole.
Essendo il tempo un bene scarso e finito, capisci bene che usarlo in modo non efficiente crea solo e soltanto perdite di soldi e soprattutto crea un danno potenziale enorme, dato dal costo opportunità di creare nuove connessioni, opportunità e di seguire clienti più redditizi. Aggiungo, non innamorarti dei clienti. I progetti sono loro, non tuoi e rischi solo di avere delusioni continue.

Specializzati, almeno all’inizio

Non fare tutto, fai quello che ti sembra più conforme a quanto hai studiato e quanto ti piace fare. Non ha senso fare seo, smm, adv, creative e videomaking tutti assieme.
Non fai bene nulla, attiri solo clienti piccoli, ti rompi un sacco le scatole e non sei efficiente e neanche efficace.
Se invece impari bene a fare qualcosa, es. studi bene come usare Facebook ads, vedrai che il lavoro non mancherà perchè ti costruirai valore percepito e esperienza su mercati precisi e ricchi.

Formati continuamente, magari poco, ma con costanza

Se non lo fai tu lo farà qualcun altro e tu perderai occasioni.
Sembra banale, ma vi invito a fare un calcolo.
Se studiamo 30 min al giorno, tutti i giorni, in un anno studiamo circa 180h.
Se non lo facciamo e lo fa qualcun altro, lo svantaggio competitivo aumenta giorno dopo giorno e diventa praticamente incolmabile nel lungo periodo.

Insomma, studiare è l’unica via per fare la differenza.
Se volete lavorare nel digital, poi, credo che Facebook Ads pro e Ads School vi possano davvero aiutare, ma non è questo il focus dell’articolo.

Ps: ieri sera ho fatto una live pazzesca con Federico Casadei, nella quale abbiamo parlato anche di questi temi visto che anche lui ha fatto il freelance prima di aprire la sua azienda. Eccola qui:

Scritto da:
Francesco Agostinis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright 2022 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign