Come ottimizzare una pagina prodotto: 7 elementi chiave

5 minuti   Hidden

Come ottimizzare una pagina prodotto: 7 elementi chiave

L’autore

Francesco Agostinis

Co-Founder e Facebook Expert di Loop Srl e Docente presso Marketers e Ads School.

In passato sono stato docente di Università Federico II di Napoli, Ca Foscari Challenge School, Studio Samo, Talent Garden Pordenone e per il Master in E-commerce management di Ninja Academy. Sono tra i Forbes Digital Leaders del 2021

Al momento mi occupo principalmente di gestione di campagne adv e strategie di sviluppo per e-Commerce e progetti nazionali e internazionali su vari settori, consulenze specifiche in ambito advertising e strategy, gestione di community su Facebook (argomento advertising) e di docenza online.

Sono stato speaker ad eventi online ed offline marketing oriented, come Marketers World, Marketers Connect,  SMXL e molti altri.

Ho prodotto circa 500 contenuti originali solo nell’ultimo anno.

Link utili:

LinkedinSitoInstagram

Come ottimizzare una pagina prodotto: 7 elementi chiave


Come detto in una delle mie ultime live, questo è un periodo di contrazione per i consumi online, causato probabilmente da fattori esogeni che vediamo nei telegiornali (bollette, situazione Ucraina etc).
Da un lato, è un problema, ma dall’altro come sempre un opportunità.
Le ads performano poco, i click costano parecchio ed è quindi il momento di concentrarsi principalmente su ciò che possiamo controllare: il nostro sito.

Una delle parti più  importanti è la Product Page (pagina prodotto), dove vi giocate la metà delle conversioni o quasi.

Ecco 7 consigli per ottimizzarle.

1) USP (Unique Selling Proposition) e CTA (Call to Action) chiarissime 

Non è necessario approfondire questo aspetto perché la maggior parte di voi lo sa già (spero), ma è fondamentale far sapere ai potenziali clienti cosa devono effettivamente fare sulla pagina di un prodotto e perchè quel prodotto si differenzia dagli altri.

2) Ottima fotografia del prodotto.

La tua galleria di prodotti deve mostrare il tuo prodotto da ogni prospettiva, evidenziare la bellezza del tuo prodotto attraverso fotografie di prodotti o immagini lifestyle(soprattutto per abbigliamento, gioielli, bellezza). Se poi riesci, metti anche immagini reali. 

Le immagini lifestyle offrono informazioni visive chiave che altrimenti potrebbero essere difficili da ricavare da altri tipi di immagini fisse di prodotti.

Includi primi piani / ingrandimenti in cui puoi mostrare la trama e i dettagli dei materiali.

Volete un esempio? Vedete le foto prodotto sulla product page di Alessi.com 

3) Sezione How-to (applicabile se il prodotto necessita di ulteriori spiegazioni).

Fai quel qualcosa in più e spiega ai tuoi clienti come funziona o come deve essere applicato correttamente per ottenere i massimi risultati. Ad esempio per verticali come la cura dei capelli o la cura della pelle il tuo cliente vorrà sapere come utilizzare quel prodotto prima di prendere la decisione di acquistare.

Queste sezioni sono ottime per aiutare i tuoi clienti a immaginare se stessi utilizzando il prodotto, il che schiarisce le loro menti da qualsiasi dubbio e domanda. 

Verb Haircare utilizza perfettamente un video di istruzioni per il balsamo per mostrare ai propri clienti passo dopo passo il modo in cui dovrebbe essere utilizzato il loro prodotto.

4) Utilizza gli UGC (ps. segui le mie storie su IG, domani è in arrivo una bomba in merito).

L’impatto di UGC per la creazione di ulteriore fiducia e prove sociali è più grande che mai. Inserisci qualsiasi tipo di immagine o video che hai dai tuoi clienti utilizzando i tuoi prodotti sul tuo PDP.

NxTSTOP sta riproponendo molti dei contenuti IG in cui il loro marchio è stato inserito nelle pagine dei loro prodotti per offrire più prove sociali. 

Puoi pensare a questo da un’angolazione diversa e creare questa sezione più sulle recensioni dei clienti. Guarda questo esempio trovato sul Javy Coffee

SNOW sta facendo esattamente la stessa cosa, ma l’unica differenza è che il loro prodotto sta risolvendo un problema, quindi stanno dimostrando i risultati che il prodotto può ottenere mostrando esperienze reali dei clienti. 

5) Focalizzati su come il prodotto è utile per i tuoi utenti (USP estesa)

Rafforza la percezione dei principali vantaggi del tuo prodotto per creare più fiducia nella decisione del tuo cliente.

Presenta il tuo prodotto come l’unica soluzione al loro problema attuale e quanto bene soddisferà tale esigenza.

Four Sigmatic sta toccando tutti i principali vantaggi che puoi ottenere come consumatore passando al loro caffè biologico ai funghi. 


6) La sezione “Noi contro loro”.
Disclaimer: utile per brand poco conosciuti per polarizzare l’attenzione. 

Questo è un ottimo modo per rispondere alle principali obiezioni/domande che i potenziali clienti potrebbero avere sul tuo prodotto e se sei in grado di fornire tutte queste informazioni in modo visivo (un grafico funziona benissimo qui) confrontando il tuo prodotto con quello della concorrenza, aumenterai ancora di più la credibilità del tuo marchio.

Disco Skincare sta utilizzando un grafico ben progettato per chiarire perché il loro prodotto è migliore di altri 4 noti concorrenti sul mercato.

Moon Pod sta invece dimostrando perché sceglierli è un gioco da ragazzi, e mi piace che stiano rendendo il prezzo così ovvio e quanti altri vantaggi stai ottenendo come consumatore a quel costo. 

7) Recensioni dei clienti.

Una delle sezioni più importanti della pagina prodotto.

Aggiungi qualsiasi tipo di testimonianza che potresti avere da influencer o celebrità, ma soprattutto da persone normali, in più punti della pagina (anche in above the fold se riesci).

Se i tuoi prodotti sono stati menzionati in una pubblicazione importante, usala a tuo vantaggio per creare ulteriore credibilità. 

Bene, siamo alla fine.

Spero che questa breve guida ti torni utile. 


Se hai domande o dubbi o vuoi semplicemente dirmi qualcosa, scrivimi pure su Instagram @franzagos

Se invece vuoi imparare ogni mese come migliorare il tuo ecommerce, hai 2 opzioni:

1) Iscriverti a Ecom.Lab la nostra newsletter a tema ecommerce in cui spieghiamo strategie reali frutto della nostra esperienza. La trovi qui https://ecomlab.loopsrl.agency/ 

2) Iscriverti ad Ads School (solo se sei davvero disposto ad imparare), dove troverai ogni giorno lezioni avanzate e potrai accedere a Tutoring con noi, cioè a delle micro consulenze per il tuo business. Costa 3.3 euro al giorno, non una cifra eccessiva se vuoi fare la differenza. La trovi qui:
https://wearemarketers.net/corsi/ads-school/

A presto

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright 2022 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign