Report pubblicitari e dettagli personalizzati che miglioreranno le tue Facebook Ads

3 minuti   Facebook Ads

By Alice Tomasello

Report pubblicitari e dettagli personalizzati che miglioreranno le tue Facebook Ads

Di cosa parleremo oggi

Come possiamo migliorare le performance di un account che va già bene, ma potrebbe andare meglio?

Andando oltre ad una semplice analisi standard e iniziando ad usare i Report Pubblicitari e i Dettagli Personalizzati.

Come migliorare le performance dell’account Meta?

Un’analisi più articolata (utilizzando i Report Pubblicitari) porta tantissimi benefici soprattutto se hai un account dove fai molti test, per esempio immagini vs video, product page vs category page ecc.

Se dovessi definire a livello macro cosa ti porta le performance migliori, sapresti dirmelo?

Ti portano più acquisti a un costo minore le immagini o i video?
Ha un Conversion Rate più alto la pagina prodotto o la homepage?
Quale angle negli ultimi X mesi ti ha portato più traffico e maggior revenue?

Se non sai rispondere in modo preciso a tutte queste domande, leggi il seguente articolo: ti sarà estremamente utile per capire come migliorare le performance del tuo business su Meta grazie ai Report Pubblicitari.

Regola numero 1: Naming convention

Senza una nomenclatura perfetta delle campagne / gruppi di inserzioni / inserzioni non possiamo fare un’analisi precisa.

Per avere tutti i dati raggruppati, il nome che dai ai tuoi asset è fondamentale.

Il nome di ogni campagna / gruppi di inserzioni / inserzioni deve contenere le cose che poi vorrai analizzare.

Ecco un esempio:

NOME CAMPAGNA: IT | TOFU | ABO | PUR

É importante il Paese se facciamo ads su più country, la fase del funnel (tofu, mofu, bofu), l’obiettivo (purchase, view content, inizio checkout, add to cart – io uso le sigle PUR, VC, IC, ATC).

NOME ADSET: Interessi XYZ / Broad | 18-50 (età) | All Placement

É importante inserire se è broad o se ha interessi ed eventualmente quali e se è attiva su tutti i posizionamenti o solo su alcuni. Così puoi analizzare se le campagne per esempio SOLO FEED o SOLO REEL ti portano maggiori risultati.

NOME INSERZIONE: PROMO (se lo è, altrimenti nulla) – IMG / Video – Copy XYZ – Product Page / Category Page / Landing Page nr 1 / homepage ecc

In questo caso tutti gli elementi sono FONDAMENTALI e faranno la differenza tra un’analisi precisa e una poco accurata.

Mi raccomando perché senza una buona nomenclatura delle tue Facebook Ads non riuscirai ad ottenere dati precisi.

Dove trovare i report pubblicitari

Vai nel “Pannello Gestione Inserzioni” e in alto a destra clicca su “Report Pubblicitari“.

Dove trovare i report pubblicitari: Vai nel "Pannello Gestione Inserzioni" e in alto a destra clicca su "Report Pubblicitari".

Poi clicca su “Crea Report”, il pulsante verde a sinistra.

Come creare i dettagli personalizzati e analizzare i dati

Nella colonna a destra (sezione Dettagli) clicca su “Crea dettaglio personalizzato”.

Come creare i dettagli personalizzati e analizzare i dati: Nella colonna a destra (sezione Dettagli) clicca su “Crea dettaglio personalizzato”. Qui entra in gioco la Naming Convention perchè se non è perfetta, il tool non riuscirà a raggruppare tutti i dati delle inserzioni o campagne.

Qui entra in gioco la Naming Convention perché se non è perfetta, il tool non riuscirà a raggruppare tutti i dati delle inserzioni o campagne.

Ti mostro un esempio. Creiamo un dettaglio per analizzare la parte creativa delle tue inserzioni:

Come creare i dettagli personalizzati e analizzare i dati: Inseriamo sempre a destra le metriche che ci interessano, come per esempio Acquisti, Costo per Acquisto, CPC Link, Conversion Rate, CRO, Revenue, ROAS, CPM ecc. e l’arco temporale.

Inseriamo sempre a destra le metriche che ci interessano, come per esempio Acquisti, Costo per Acquisto, CPC Link, Conversion Rate, CRO, Revenue, ROAS, CPM ecc. e l’arco temporale.

Mentre in alto filtriamo ulteriormente per “Nome della campagna non contiene PROMO” e “Nome della campagna contiene TOFU” perché in questo caso magari vogliamo analizzare quale formato performa di più al di fuori di un contesto “speciale” dove una promozione potrebbe influenzare fortemente i dati. Mentre inseriamo TOFU perché così abbiamo dei dati più puliti e veritieri.

Come creare i dettagli personalizzati e analizzare i dati

Questo report possiamo nominarlo “Creative” perché ci sta dando importanti informazioni sul formato migliore da usare. Mi raccomando salvalo così potrai ritrovarlo.

Già da questi dati possiamo vedere come le immagini statiche abbiano la CPA più bassa e un CR e ROAS molto più alti dei video, nonostante il CPC Link sia più alto.

Abbiamo abbastanza dati.

In questo caso valuto il numero di acquisti perché è il KPI più importante per dire che dobbiamo investire di più in grafiche statiche.

Questo non vuol dire che non testerò più i video, ma che il rapporto IMG / video deve essere 80/20.

Esempi di analisi grazie ai dettagli personalizzati

Ti riporto di seguito le analisi che faccio più spesso:

  • Creativa: IMG vs Video vs Raccolta vs Carosello;
  • URL di Destinazione: Product Page vs Category Page vs Homepage;
  • Landing Page (nella nomenclatura delle ads date ad ogni LP un nome preciso): LP1 vs LP2 vs LP3;
  • Angle: X vs Y vs Z;
  • Copy: 01P vs 02P vs 03P;
  • Promozioni: Summer vs Spring vs Winter (sono ipoteticamente nomi di promozioni fatte durante l’anno).

Aiutati anche con i filtri in alto dove c’è “cerca e filtra” sulla riga degli intervalli di date per fare analisi ancora più approfondita.

Conclusione

In conclusione, spero che questo articolo ti sia stato davvero utile nelle tue future analisi e che ti aiuti a migliorare le performance dell’account.

Scritto da:
Alice Tomasello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2024 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign