Come creare campagne YouTube nel 2022

6 minuti   Google Ads

By Giulia Voltolina

Come creare campagne YouTube nel 2022

Di cosa parleremo oggi

YouTube, oltre ad essere uno dei social più utilizzati a livello mondiale, dispone di una potente piattaforma pubblicitaria che potete utilizzare per raggiungere i 2 miliardi di utenti mensili di YouTube.

In questo articolo vediamo insieme come funziona la piattaforma, perché è importante fare pubblicità su Youtube e alcuni pratici consigli per iniziare!

Un po’ di numeri su YouTube!

Secondo le statistiche YouTube più recenti, gli utenti attivi in Italia sono 43,20 milioni (DataReportal, 2022).

Uno studio Ipsos mostra che il pubblico in YouTube è molto più ingaggiato rispetto alla tv o Instagram.

YouTube Ads cos’è e perché funziona: grafico statistiche YouTube più recenti, gli utenti attivi in Italia sono 43,20 milioni (DataReportal, 2022).
Fonte immagine Ads School

Dal momento che gran parte degli utenti di YouTube visita la piattaforma quotidianamente, è di sicuro un terreno fertile per i tuoi sforzi di digital marketing.

YouTube Ads: cos’è?

Possedete un canale YouTube con dei contenuti interessanti e volete raggiungere nuovi utenti e aumentare il vostro pubblico?
Avete sicuramente bisogno di creare degli annunci per attirare l’attenzione del vostro potenziale target.
Come? Attraverso YouTube Ads.

Avete un’azienda e volete spingere i vostri prodotti o far conoscere a determinati target il vostro brand, senza spendere centinaia di migliaia di Euro in pubblicità broadcast sulla cara vecchia televisione? YouTube Ads è perfetto.

Ottenere lead, aumentare reach e brand awareness del vostro business, è possibile tramite le Ads di Youtube e potrete scegliere tra diverse opzioni per raggiungere il vostro obiettivo.

Perché è importante fare pubblicità su YouTube?
(Alt, se fatta bene!)

Perché quindi funzionano così bene le YouTube Ads?

Principalmente ho identificao tre punti di forza propri della pubblicità veicolata su YouTube.

  • YouTube è l’unica piattaforma che mette insieme la potenzialità della pubblicità sui social, e quindi la possibilità di targettizzare il messaggio giusto alle persone giuste, alla diffusione tipica della advertising broadcast;
  • Grazie al successo delle Internet TV, YouTube viene visualizzato sempre di più tramite questo mezzo (per i miei figli di 8 e 10 anni la TV è 90% YouTube!). Ne aumenta quindi la diffusione dell’utilizzo e i  messaggi sono sempre più veicolati a livello massivo;
  • Diversamente dai social, l’attitudine dell’utente che si appresta a cercare e visualizzare un video su YouTube, presenta un’attenzione molto più alta a ciò che sta per visualizzare sullo schermo.

Diffusione, targetizzazione, nuovi mezzi e attitudine dell’utente sono gli ingredienti perfetti per il successo dell’ADV su Youtube.

Come Funziona YouTube Ads?

Si tratta di una piattaforma che veicola annunci pubblicitari video, creati per catturare l’attenzione del vostro pubblico durante, alla fine o all’inizio di un video YouTube.
Perché? Perché è in quel momento che l’utente è fortemente ricettivo!

E’ fondamentale quindi creare annunci che colpiscano l’utente nei primi 5 secondi, in particolare sfruttando la traccia audio, inserendo le informazioni del prodotto o del brand in questione. Sarà possibile così raggiungere il target anche se utilizzando la piattaforma in background.

Cosa serve per fare Ads su YouTube

Cominciamo con una panoramica su come funzionano gli annunci su YouTube.

Per fare pubblicità su YouTube sono necessari quattro elementi:

  • Un canale YouTube;
  • Un account Google Ads;
  • Uno o più annunci video;
  • Impostare una o più campagne video.

1. Canale YouTube

È la sede della vostra attività su YouTube. Può rappresentare il vostro marchio personale o la vostra attività.

È necessario disporre di un canale YouTube prima di creare una campagna YouTube, poiché tutti gli annunci devono essere prima caricati su YouTube e poi utilizzati in una campagna.

Vorrei chiarire che non è necessario avere molti video o abbonati per gestire una campagna a pagamento su YouTube, ma è necessario avere un canale per ospitare gli annunci.

2. Account Google Ads

Tutte le campagne pubblicitarie per YouTube vengono eseguite tramite Google Ads. Con Google Ads, è possibile eseguire campagne su tutte le reti di Google (prodotti e siti web partner), tra cui Google Search, Gmail, Discover e, naturalmente, YouTube.

3. Annunci video

Come vedrete di seguito, potete creare diversi tipi di annunci a seconda di ciò che volete ottenere con le vostre campagne. È possibile creare annunci da visualizzare prima o dopo un video, tra un video e l’altro, nei risultati di ricerca di YouTube e in molti altri luoghi.

Esistono delle linee guida (le vedremo insieme più avanti) sul tipo di formati di annunci che si possono creare, ma è un prerequisito avere gli annunci caricati sul proprio canale YouTube prima di aggiungerli a una campagna.

4. Campagne video

Ci sono diverse campagne che potete impostare su YouTube per raggiungere il pubblico giusto per la vostra attività. È possibile creare campagne per promuovere un particolare video per ottenere più visualizzazioni o abbonati o aumentare la consapevolezza del marchio o incrementare le vendite o una combinazione.

Le opportunità sono infinite. Per ogni campagna è possibile specificare il pubblico di destinazione, il budget, gli annunci e molte altre opzioni per assicurarsi che ogni dollaro speso in pubblicità generi un ROAS positivo.

Tipologie di annunci YouTube

Anche a livello di annunci è possibile scegliere diverse tipologie. Su YouTube, è importante capire quali tipi di annunci si possono creare, quale formato utilizzare, lo scopo di ciascun tipo di annuncio e con quale sottotipo di campagna poterli utilizzare.

Su YouTube è possibile creare quattro tipi di annunci:

  • Annunci in-stream skippabili;
  • Annunci bumper;
  • Annunci in-stream non skippabili;
  • Annunci video all’interno del feed.

1. Annunci in-stream skippabili

Questi annunci possono apparire prima, durante o dopo altri video su YouTube.

Gli annunci vengono riprodotti per 5 secondi prima di offrire all’utente la possibilità di cliccare sul pulsante “Salta annuncio” e chiudere l’annuncio.

Quando si utilizzano gli annunci in-stream skippabili, si riceve un addebito quando uno spettatore guarda almeno 30 secondi del vostro video, l’intero video se è inferiore a 30 secondi o se l’utente interagisce con i vostri annunci (clicca sull’annuncio per saperne di più – cioè converte).

Gli annunci in-stream skippabili sono ideali per tutti i tipi di campagne, tra cui vendite, generazione di lead, traffico verso il vostro sito web e aumento della consapevolezza del marchio.

2. Annunci Bumper

Questi annunci possono apparire prima, durante o dopo altri video su YouTube, ma la loro durata massima è di 6 secondi. Gli utenti non hanno la possibilità di saltare gli annunci, quindi devono aspettare che l’annuncio finisca.

 Quando si utilizzano gli annunci bumper, il costo viene calcolato in base alle impressioni utilizzando l’offerta Target CPM. Con questa opzione di offerta, è possibile specificare quanto si è disposti a pagare ogni mille volte che l’annuncio viene visualizzato.

Gli annunci bumper sono adatti soprattutto per le campagne di brand awareness.

3. Annunci in-stream non skippabili

Questi annunci appaiono prima, durante o dopo altri video su YouTube.

La differenza principale con gli annunci in-stream skippabili è che gli utenti non hanno la possibilità di saltare l’annuncio.

La differenza principale con gli annunci bumper (anch’essi non skippabili) è che gli annunci in-stream non skippabili possono durare anche 15 secondi (invece di 6 secondi).

Quando si utilizzano annunci in-stream non skippabili, il costo delle impressioni viene calcolato in base all’offerta Target CPM. Con questa opzione di offerta, potete specificare quanto siete disposti a pagare ogni mille volte che il vostro annuncio viene visualizzato.

Gli annunci in-stream non skippabili sono ideali per le campagne di brand awareness e per aumentare le vendite.

4. Annunci video in-feed

Questi annunci vengono visualizzati nella homepage di YouTube, nei risultati di ricerca di YouTube, accanto ai video YouTube correlati o come video consigliati.

Un annuncio video In-feed mostra un’immagine in miniatura (dal vostro video) e il testo scelto al momento della creazione dell’annuncio.

Quando si utilizzano gli annunci video in-feed, si riceve un addebito quando gli spettatori fanno clic su una miniatura e guardano il vostro annuncio video (indipendentemente da ciò che faranno successivamente).

Gli annunci video in-feed funzionano benissimo per ottenere più visualizzazioni e abbonati e anche per realizzare vendite.

Qui uno specchietto riassuntivo con le tipologie di sottocampagne e annunci possibili.

YouTube Ads cos’è e perché funziona: qui uno specchietto riassuntivo con le tipologie di sottocampagne e annunci possibili.
Fonte immagine: Ads School

Sottotipi di campagna You Tube Ads

In Google Ads abbiamo principalmente quattro sottotipi di campagne video:

Ho linkato la guida ufficiale Google per approfondire ciascun tipo di campagna in quanto estremamente esaustive.

Qui, invece, vi linko l’articolo della mia collega Elisabetta Gallucci con tutti gli aggiornamenti dall’ultimo Google MarketingLive 2022.

Come creare un Ad vincente su YouTube Ads?

Ecco una lista di consigli pratici per creare un’Ad su YouTube vincente.

1.Individua una campagna che ha già performato bene su Facebook

Deve essere:

2. Creatività, creatività, creatività

La creatività in un’ads video è fondamentale. Oltre all’abilità dell’advertiser nel trovare il giusto target è quindi importantissimo affidarsi a creativi e videomaker professionisti. Il peso tra targeting e creatività può essere riassunto riassunto così:

  • 5-35% targeting;
  • 50 – 80% creatività.

3. Fattori differenzianti tra video ads per YouTube e per Facebook

  • I video in YT vengono visti il 96% delle volte con il volume acceso;
  • I video performano meglio con un voice over e dei copy;
  • Per obiettivo conversioni la durata più performante è tra un minuto e mezzo e tre minuti e mezzo;
  • Al video spetta tutto il lavoro, non hai possibilità di inserire copy come su FB.

4. Tips e Consigli per strutturare al meglio una YouTube Ads

  • Mostra, non descrivere quello che vuoi comunicare;
  • Concentrati sulla USP;
  • Studia quale può essere il miglior hook per attirare l’attenzione, hai 5 secondi per catturare l’utente;
  • Gli hook più utilizzati: miglior benefit, biggest question, biggest problem;
  • Supporta il Benefit-hook, con gli altri benefit;
  • Anticipa le obiezioni del cliente;
  • Sfrutta la riprova sociale;
  • Esplicita l’offerta, non devono esserci dubbi, messaggi chiari e semplici sono sempre i migliori.

Conclusioni

Bene, ora hai tutto quello che ti serve per iniziare o migliorare le tue Youtube Ads.
Spero di esserti stata utile e per qualsiasi dubbio ti aspetto nei commenti!

Infine, se vuoi approfondire le tue conoscenze sull’advertising, imparare dai migliori professionisti e restare aggiornato su tutte le novità iscriviti all’Ads School, la prima scuola italiana di Performance Marketing.

Scritto da:
Giulia Voltolina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright 2022 © LOOP Agency Loop srl, Piazzale Clodio 22, 00195 Roma (RM) - CF e P.IVA 10041740969 - loopsrl@pecditta.com - RM-1551855
Privacy Policy - Cookie Policy

Powered by MarchettiDesign